Qualche tempo fa con un gruppo di amici abbiamo deciso di impegnarci attivamente per il bene della nostra città: Formia. È iniziato così un percorso che aveva come finalità quella di proporre un nuovo modo di fare politica, con la gente e tra la gente. Insomma avevamo bisogno di far sentire la nostra voce e quella di tutti quei cittadini, dei quali vogliamo continuare a essere megafono, che pur amando la propria città sono rimasti per troppo tempo in un angolo, assistendo immobili al declino della propria amata terra.

La buona affermazione che ho personalmente avuto alle primarie per la scelta del candidato sindaco del centrosinistra, grazie alla forza ed all’entusiasmo di tutte le persone che con me hanno condiviso il percorso, dimostra che la strada intrapresa è quella giusta. Il programma che avevamo elaborato e condiviso con i nostri concittadini ha trovato in larga parte accoglimento in quello del nostro candidato sindaco, ed ora il nostro ruolo deve essere quello di garantire che quanto “scritto” possa divenire realtà, in un percorso di legalità e trasparenza. Ci sono tante persone che come noi credono che Formia abbia dinanzi a se un futuro difficile ma non impossibile e che, con l’impegno di tutti, questa città possa tornare ad essere la “perla del Tirreno”. A dimostrazione di quanto detto, oggi mi propongo come candidato consigliere comunale, indicando, in virtù della possibilità di scegliere due consiglieri, uno per genere, Patrizia Menanno come una di quelle persone capaci di offrire un valore aggiunto al nostro percorso. Un’avvocato ed una cittadina di grande spessore, dalla quale siamo coinvolti non solo dal punto di vista umano, quanto anche da quello politico perché animata da una volontà condivisa di rinnovamento dal basso che la rende perciò una preziosa freccia all’arco delle nostre idee, necessarie per divaricare ancor di più la breccia aperta con le primarie e nella quale vogliamo insediarci definitivamente alle elezioni per smantellare le vecchie logiche amministrative.

Categorie: Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *